10 for the Chairman – Episodio 84

10 for the Chairman – Episodio 84

Nuova settimana e nuovo appuntamento di 10 for the Chairman con l’episodio 84. Come sempre Chris Roberts rispondere a dieci domande poste dagli abbonati; a seguire un sunto delle domande e risposte trattate.

 

  • D: In cosa consisterà la prima implementazione del vestiario e quali saranno gli effetti sui nostri personaggi?
    R:
    In un primo momento si avranno a disposizione indumenti comuni come pantaloni, t-shirt e giacche oltre alle armature; l’armatura a ora a disposizione non sarà definitiva e né sarà presente in Squadron 42:
    Intanto sarà possibile acquistare questa con gli Alpha UEC a Port Olisar o in ArcCorp.
    Supporti aggiuntivi per le armature come gestione della salute, capacità termica e assorbimento dei danni saranno effettivi con l’Item System 2.0.

 

  • D: Cosa avete appreso dagli ultimi 15 anni d’attività dei giochi online e come hanno influenzato la vostra ideazione e strategia di sviluppo per Star Citizen?
    R:
    Ero in Origin quando Ultima Online entrò in fase di sviluppo, molto tempo fa, e ho anche provato World of Warcraft e Star Wars Galaxies, ma cerchiamo di sviluppare Star Citizen come nulla di mai sviluppato fino ad ora.
    A livello social il titolo si presenterà in maniera davvero complessa, con lavori di unificazione delle piattaforme che renderanno possibile la comunicazione sia in gioco che fuori, tramite il web dal PC o tramite piattaforme mobile.

 

  • D: Come funzionerà il salvataggio dei dati quando sarò fuori per una lunga tratta commerciale o durante l’esplorazione?
    R:
    Si potrà salvare quando non si è in una fase di combattimento o in una zona di pericolo, quindi generalmente su delle zone d’atterraggio planetarie o su stazioni spaziali, ma non tutte le zone di spazio sicuro consentiranno il salvataggio in tutta sicurezza; oltretutto ci potrebbero essere delle variazioni di valore dei beni che si trasportano in base al tempo trascorso fuori dal gioco.

 

  • D: Potrà la Prospector navigare nei punti di salto indipendentemente e potrà essere caricata su di una Hull?
    R:
    Sì, è progettata per essere una navetta mineraria personale in contrapposizione a navi indirizzate più a produzioni industriali come la Orion o la Reclaimer; per quanto riguarda l’essere trasportata da una Hull non è dato saperlo, di certo se sarà possibile dovrà trattarsi di una Hull tra le più grandi.

 

  • D: Quando sarà possibile far agganciare una Merlin alla Constellation nell’Universo Persistente?
    R:
    La tecnologia dietro l’attracco della Merlin riguarda molte grosse navi che condivideranno la stessa tecnologia; per questo sistema stiamo aspettando la finalizzazione dell’Item System 2.0 assieme al sistema di gestione dei contenitori d’oggetti, che consentirà di non renderizzare tutto il contenuto di una grossa nave. Lo stesso sistema è utilizzato per la Idris, nella quale consentirà il volo e l’atterraggio all’interno d’essa e, una volta finalizzato il tutto, non ci vorrà molto tempo prima di vedere una Merlin utilizzare questo sistema; di certo non sarà presente in uno dei prossimi aggiornamenti, ma è sarà possibile nel prossimo futuro stando alla scaletta di sviluppo.

 

  • D: Sarà possibile compiere manovre in quantum drive?
    R:
    No, si diventa gelatina se si cerca di cambiare rotta ad una velocità di 0.2c per via delle forze g esercitate, quindi sarà possibile viaggiare solo in linea retta; nonostante ciò si potranno rilasciare apparati di interdizione che simuleranno dei pozzi gravitazionali capaci d’arrestare la corsa di un salto tracciato.

 

  • D: Quale sarà la tua periferica di gioco?
    R:
    La periferica ufficiale della Saitek per Star Citizen. Il prototipo si è dimostrato buono e in grado di dare l’esperienza di un sistema HOTAS con la versatilità di una configurazione mouse e tastiera. Attualmente è in fase di test la produzione di questi prototipi.

 

  • D: Oltre alle tecnologie EMP, ci saranno altri modi che consentiranno l’arresto di un salto da parte altrui?
    R:
    Sì, non sarà possibile effettuare il salto entro una certa distanza, possibilmente ci saranno delle vulnerabilità durante il salto come l’abbassamento degli scudi, oppure la necessità di raffreddamento dei motori prima di poter ripetere le funzioni di salto. Sarà possibile sganciare anche dei pozzi gravitazionali che funzioneranno un po’ come delle mine lungo il tragitto.

 

  • D: La CIG sarà presente alla Gamescom?
    R:
    Sì con una presenza massiva. Non ci sarà un’unica grande presentazione come negli scorsi anni, ma più eventi comunitari con Chris, Erin, Brian Chambers e il community team assieme a molti altri membri della CIG.

 

  • D: Sarà possibile affittare armi con i REC all’interno dell’Universo Persistente?
    R:
    No, i REC saranno esclusivi dell’Electronic Access, quindi Arena Commander e Star Marine. Per l’Universo Persistente ci saranno gli Alpha UEC, ideati per le fasi di sperimentazione e bilanciamento con reset programmato, per poi gli UEC veri e propri, ma sarà eventualmente possibile affittare nell’Universo Persistente sfruttando gli UEC.

 

Fonte INN e RSI

12 thoughts on “10 for the Chairman – Episodio 84

  1. C'è da dire che la gente è fissata con i vestiti e roba simile, a me frega una beata m***** nel senso che può essere pure l'ultima cosa che faranno. Voglio la persistenza! non fatemi bestemmiare.

    Ti quoto perfettamente

    io lo trovo importante invece, avere delle mutande comode per i lunghi viaggi :risa:

  2. In realtà inizialmente sarà una modalità dello Star Marine all'interno dell'Electronic Access, ma non sarà definitiva né un'attività remunerativa per l'Universo Persistente, solo un'anteprima test come lo è per le gare ora prima di passare all'Universo Persistente vero e proprio.

Lascia un commento