10 for the Developers – Episodio 08

10 for the Developers – Episodio 08

Nel 10 for the Developers di oggi vediamo il direttore tecnico dei contenuti, Sean Tracy, e Forrest Stephan, per la supervisione grafica, rispondere alle 10 domande degli abbonati.

 

 

  • D: Le operazioni d’estrazione mineraria altereranno la conformazione della superficie sui pianeti e, si rigenereranno?
    R:
    No, l’estrazione mineraria non altererà la conformazione planetaria e, se si rigenereranno i punti d’estrazione non saranno nello stesso punto o non si presenteranno nella stessa forma.

 

  • D: Ci sono nuove animazioni o effetti fisici a cui state lavorando che vi stanno mettendo alla prova?
    R:
    Lavoriamo costantemente alla tecnologia di gestione fisica dei corpi a gravità zero, nonostante cambi e rifiniture di gestione fisica e delle animazioni non risultano evidenti alla maggior parte dei giocatori; il grosso dei lavori si ha lavorando sul sistema di gestione nella transizione da assenza di gravità a una griglia fisica con gravità differente, tutto ciò rapportato al nuovo sistema di gestione globale per gli oggetti.

 

  • D: Come funzionerà il laser per gli scavi della Orion?
    R:
    Come un effettivo laser, quindi non come un’arma a ripetizione che simula a livello effettistico un laser; tale soluzione è stata ideata nel progetto antecedente, MechWarrior: Living Legends, di Sean Tracy, quindi già in parte sviluppata e in attesa di una raffigurazione grafica da parte del team dedicato.

 

  • D: Ci saranno diversi ecosistemi sui pianeti? Fauna e flora, avranno un alto livello di dettaglio con l’applicazione del procedurale?
    R:
    Sì, ci saranno diversi ecosistemi si di un unico pianeta, così da non avere tutti i pianeti con un’unica struttura rocciosa, glaciale ecc… Per quanto riguarda fauna e flora, sì, avranno un alto livello di dettaglio poiché creati a mano dagli artisti come altri contenuti di riferimento per la generazione procedurale sui pianeti; foreste e animali non rappresentano un problema, quanto più lo sarà la generazione di città ad estensione planetaria o, ancora peggio, lo sviluppo di un sistema meteorologico dinamico per i pianeti a cui si ambisce in futuro.

 

  • D: Ci saranno stazioni spaziali con gravità continua e circolare su tutte le loro superfici, ovvero che consentiranno di camminare di continuo senza distinzioni tra soffitto, muri e pavimento? I pianeti saranno costituiti da un’unica griglia fisica per la simulazione della gravità?
    R:
    Sì ci saranno zone con griglia fisica a gravità continua sulle diverse superfici, così come veniva simulato ciò con gli stivali magnetici di qualche versione antecedente di Star Citizen, e che ritorneranno in futuro; per i pianeti non si tratta di un’unica griglia fisica con riferimento al nucleo del pianeta stesso, ma di qualcosa ancor più complesso a gestione più locale che sferica globale.

 

  • D: Che sistema di navigazione avremo per i pianeti? Mappe con integrazione satellitare? Ripetitori di segnale e posizione?
    R:
    Tutti quelli citati nella domanda e in più i vari ripetitori ci consentiranno di accelerare i processi d’atterraggio una volta mappati, quindi il primo atterraggio dovrà essere effettuato  in manuale con i giusti accorgimenti e tempi di transito da spazio a zona planetaria, tra approcci d’ingresso atmosferico ecc… Ciò non esclude che i futuri atterraggi sullo stesso pianeta debbano essere forzatamente eseguiti automaticamente; una volta atterrati la mappa verrà generata in 3D dandoci la giusta rappresentazione del pianeta, la posizione, l’orizzonte e altro.

 

  • D: Qual è l’aggiunta che vi ha creato più grattacapi fino ad ora, oltre alla transizione di gestione globale per i vari elementi, o oggetti, di gioco?
    R:
    Proprio quella, ovvero la transizione di sistema gestionale, poiché il CryEngine originariamente non era concepito per una gestione di tale proporzione di dati. Andando oltre, è il rilascio di un intero sistema planetario completo, quindi non solo una porzione d’esso come lo è ora per Crusader, con persistenza, tecnologia procedurale, sistema di caratterizzazione dei personaggi e altro ancora, poiché non sappiamo cosa accadrà sul larga scala, anche se attualmente un modello di ciò è in fase di test da parte del team di controllo qualità e vi verrà mostrato molto presto.

 

  • D: Ci sono aggiornamenti sui modelli femminili in gioco e, perché non vengono rilasciati nonostante quelli maschili siano già presenti da un po’ di tempo?
    R:
    Non sono stati rilasciati poiché le animazioni complessive, e il comportamento delle stesse sui modelli maschili, non sono terminate, quindi si cerca d’evitare il ripetere i possibili errori e problemi per poi partire con l’applicazione delle animazioni sui modelli femminili con più risolutezza; ciò non è valido solo per i modelli femminili dei personaggi, ma anche per le razze aliene come i Vanduul.

 

  • D: Ci saranno barbieri o parrucchieri in gioco che ci consentiranno di cambiare acconciatura? Sarà possibile cambiare aspetto al proprio personaggio in maniera più incisiva e con fini non proprio legali?
    R:
    Non siamo sicuri in merito alla presenza di barbieri di sorta, questa è più una domanda da porre ai designer, mentre per quanto riguarda l’aspetto fisico sì, si avrà la possibilità d’alterarlo con interventi chirurgici nelle strutture mediche.

 

  • D: Come funzionerà la generazione delle masse d’acqua sui pianeti o degli oceani? Ciò impatterà molto sulle prestazioni? Ci saranno delle balene spaziali aliene negli stessi?
    R:
    Gli oceani saranno generati proceduralmente e senza interruzioni di sorta; il duro del lavoro consiste proprio nella rappresentazione grafica che si ha con l’approccio di queste superfici, ma Carsten Wenzel, uno dei primi sviluppatori del CryEngine, ci sta lavorando su con un nuovo programmatore arrivato su una risoluzione di questo problema che non intacca le performance o la fruizione del titolo, quanto più l’impatto visivo di queste masse e i livelli di dettaglio grafico che si hanno con le varie transizioni, o distanze da queste superfici.
    Per quanto riguarda le balene, sì si è già parlato di fauna nella precedente domanda, quindi è possibile avere fauna di una certa stazza e non solo negli oceani.

 

Fonte
RSI

8 thoughts on “10 for the Developers – Episodio 08

    • D: Ci sono aggiornamenti sui modelli femminili in gioco e, perché non vengono rilasciati nonostante quelli maschili siano già presenti da un po’ di tempo?
      R:
      Non sono stati rilasciati poiché le animazioni complessive, e il comportamento delle stesse sui modelli maschili, non sono terminate, quindi si cerca d’evitare il ripetere i possibili errori e problemi per poi partire con l’applicazione delle animazioni sui modelli femminili con più risolutezza; ciò non è valido solo per i modelli femminili dei personaggi, ma anche per le razze aliene come i Vanduul.

    • D: Ci saranno barbieri o parrucchieri in gioco che ci consentiranno di cambiare acconciatura? Sarà possibile cambiare aspetto al proprio personaggio in maniera più incisiva e con fini non proprio legali?
      R:
      Non siamo sicuri in merito alla presenza di barbieri di sorta, questa è più una domanda da porre ai designer, mentre per quanto riguarda l’aspetto fisico sì, si avrà la possibilità d’alterarlo con interventi chirurgici nelle strutture mediche.

    Immagino che tutti voi vi sarete chiesti la stessa cosa! ❓

  1. #escile ???

    Ahahah sì anche! 😀

    No voleva essere una cosa ironica per dire che spesso tra le domande tecniche c'è sempre il giocatore medio (magari italiano) che anche se non è uscito il gioco vuole già vedere le minne. Oppure i  vanesi che chiedono se il proprio personaggio si potrà pompare in palestra o se potrà farsi il doppio taglio dal barbiere

Lascia un commento