10 per il presidente – Episodio 74

10 per il presidente – Episodio 74

10 per il presidente – Episodio 74 – Pubblicata la puntata numero 74 di “10 per il presidente”; di seguito un sunto delle riposte e domande di questo episodio:

1-D: Cosa accade quando tutti i giocatori, all’interno di una capital ship, abbandonano il gioco?

1-R: Se si esce dal gioco con una nave piccola, questa non sarà raggiungibile dagli altri giocatori online, un sistema simile verrà adottato per i vascelli di grossa stazza.

 

2-D: Sarà possibile fare acquisti con i REC o gli UEC all’interno del MINI-PU in futuro?

2-R: Assolutamente sì e ciò ha un’alta priorità. Questa possibilità arriverà all’interno dell’universo persistente nei primi tempi del 2016 e, una volta che il sistema di store in gioco abbia raggiunto una certa stabilità, lo store Voyager Direct sul portale web sparirà molto probabilmente.

 

3-D: Ci saranno dei concessionari dedicati alla vendita dell’usato all’interno dell’universo?

3-R: Non nel breve termine, forse ciò sarà affrontato nel lungo termine. Si potrà comunque scambiare navi tra giocatori pagando tasse di possessione, trasferimento ecc…

 

4-D: Ci saranno meccaniche o fasi furtive all’interno della globale meccanica FPS?

4-R: Assolutamente sì, è parte della meccanica portante, soprattutto considerando che l’intenzione è quella di rendere l’FPS più tattico rispetto ad altri giochi. Avrete strumenti che vi aiuteranno nella furtività o nel creare diversivi, come ad esempio l’ologramma. Ci saranno più spiragli che vi consentiranno di raggirare gli avversari.

 

5-D: Posso fare il corsaro?

5-R: Non esattamente. Ci saranno missioni molto simili come intento, ma nulla di finanziato da parte del Governo.

 

6-D: Come si potrà atterrare su di un pianeta inabitato o inesplorato considerando che quelli popolati sono gestiti dalla fase di pilota automatico?

6-R: Per i pianeti popolati ci sarà una sorta di tunnel virtuale che vi guiderà verso una rotta prestabilita e verso una piattaforma d’atterraggio designata. Se si superano i confini di tale tunnel il pilota automatico prenderà il controllo per l’intera fase. Invece, per quanto concerne la parte sviluppata in procedurale, il tutto sarà aperto e libero consentendovi d’andare e atterrare dove volete.

 

7-D: Gli abbonati riceveranno qualche ricompensa in più?

7-R: Sì, la CIG è a lavoro su qualche idea sfruttando i REC con qualche extra per quanto riguarda l’affitto di navi in particolare, o meriti tangibili all’interno del gioco, restate in ascolto.

 

8-D: Man mano che lo sviluppo del titolo procede, avremo modo di scaricare degli aggiornamenti del manuale di gioco in .pdf?

8-R: Ci stiamo lavorando in questo momento. In più intendiamo migliorare l’intera esperienza di voi giocatori: unificazione dei controlli, uso di componenti per aumentarne la complessità o l’ulteriore sviluppo dell’assistenza vocale dell’IA all’interno delle navi. In breve, rendere l’approccio meno duro verso i nuovi giocatori senza snaturare la complessità verso i veterani.

 

9-D: La generazione degli ambienti procedurali è relegata ai server o ai nostri processi locali?

9-R: La generazione procedurale forma un’area visibile da tutti alla stessa maniera, quindi relegata ai server, ma nel lungo termine i giocatori potranno modificare fisicamente i pianeti, ad esempio tramite l’attività mineraria, anche se per ora tutto ciò non sarà attuabile.

 

10-D: La meccanica di rifornimento carburante, arriverà col debutto della Starfarer in gioco?

10-R: Sì; non intendiamo riempire l’universo di stazioni Cry Astro né mantenere il servizio gratuito com’è ora e con le stesse meccaniche. In conclusione questo mese la Starfarer è quasi in fase di hangar ready, ma non è ancora pilotabile.

 

Fonte e articolo originale a cura di INN

One thought on “10 per il presidente – Episodio 74

Lascia un commento