2075 Le stelle sono un po’ più vicine – 2075: The Stars Get A Little Closer

2075 Le stelle sono un po’ più vicine – 2075: The Stars Get A Little Closer

stelle

2075 Le stelle sono un po’ più vicine – 2075: The Stars Get A Little Closer

La mattina del 3 maggio 2075 cominciò come un’altra qualsiasi.  Rebecca Childress era seduta a colorare a tavola mentre sua madre seguiva il notiziario del mattino. Erano questi, ci raccontò Rebecca tanti anni dopo, i suoi momenti preferiti.  Ma questo giorno, in particolare, rimase impresso nella sua mente come nella mente di ogni uomo sulla terra.

 

Ecco un estratto dal diario di Rebecca Childress:

“Mamma ha fatto di nuovo le omelette. Stavo colorando quando vidi papà in Holo. Ho chiamato alla mamma. Danny ha cominciato ad urlare e correre attorno al tavolo.  Ugh, che fastidioso.  Mio padre era a fianco del Presidente! Stavano parlando di cose spaziali, era tutto molto figo, dava proprio l’idea di essere un uomo importante.  Non lo vedevamo da tanto tempo. Si era anche fatto crescere la barba. a mamma non piaceva molto ma la trovava buffa.

Quando papà se ne strava per andare, gli chiesi perchè dovesse sempre lavorare e lui mi rispose sempre con la stessa frase:

Stava provando a regalarmi le stelle.”

 

Il Dr. Scott Childress ed il suo team completarono il primo motore quantico auto-sostenibile, capace di raggiungere una velocità pari ad 1 centesimo della velocità della luce. Per la prima volta, l’umanità poteva esplorare il sistema solare ad una velocità mai vista prima.

Fonte: https://robertsspaceindustries.com/comm-link/spectrum-dispatch/12664-2075-The-Stars-Get-A-Little-Closer

Traduzione a cura di: BinoX

2 thoughts on “2075 Le stelle sono un po’ più vicine – 2075: The Stars Get A Little Closer

Lascia un commento