Anvil Terrapin

Anvil Terrapin

Vi presentiamo la Anvil Aerospace U4A-3 Terrapin, nave specializzata nella scansione ed esplorazione. Il progetto iniziale venne avviato verso la fine del 28° secolo in seguito alla necessità da parte della nuova Marina Imperiale per un velivolo di difesa avanzato. La parola d’ordine durante lo sviluppo della Terrapin era stata ‘protezione’, sia per quanto concerne il pilota che l’equipaggio. L’obiettivo venne raggiunto grazie all’implementazione di un’armatura esterna protettiva multistrato circondata da scudi potenziati. LA U4A-3 non possiederà di certo la manovrabilità di un caccia dedicato, ma presenta in compenso una serie di sofisticate armi che sono in grado di tenere a bada anche il più terribile dei predoni Vanduul.

Il glorioso servizio svolto della Terrapin nella Marina nel corso degli ultimi 150 anni ne ha cementificato la reputazione di nave da supporto per eccellenza. Non esiste uno scenario militare in cui non sia già stata impiegata, dal classico veicolo corazzato per trasporto truppe fino al ruolo di efficiente esploratore a lungo raggio. La Terrapin viene inoltre comunemente usata per la ricerca e il salvataggio, ruolo che si è guadagnata sul campo in seguito ad alcune azioni che ne avevano sottolineato l’elevata capacità di sopravvivenza durante azioni di evacuazione di soldati nel mezzo di fasi concitate di combattimento e sotto pesante fuoco nemico di terra.

La nave risulta inoltre molto popolare tra i civili del settore esplorativo. Gli scafi demilitarizzati delle U4A-3 in eccesso vengono infatti immessi dalla Marina sul mercato per la libera vendita. Tra i compratori più convinti troviamo soprattutto veterani ed ex militari che decidono di continuare a volare anche dopo la fine del loro regolare servizio. Tra di loro si è guadagnata la reputazione di nave affidabile e di facile riparazione. La Terrapin è generalmente nota come ‘la nave che ti permette di viaggiare al di là del punto di salto più lontano…e di riportarti indietro sano e salvo verso la civiltà‘.

Ruoli & Sistemi

La versione base o ‘esploratore’ della Terrapin prevede un equipaggio di sole due persone, un pilota ed un operatore radar. I due ruoli possono comunque venire ricoperti da un solo operatore nelle missioni meno impegnative. Curiosamente, i piloti delle Terrapin preferiscono farsi chiamare ‘guidatori’, ironico riferimento alla somiglianza della nave ad un carro armato, più che ad una navicella da volo. In cima alla nave è presente un sistema che consente l’installazione di svariati moduli fino a livello S4, che vengono scelti in base al ruolo principale assegnato alla nave. Il modulo più comunemente montato è un’antenna scanner a disco, che permette alla Terrapin di svolgere i suoi ruoli più popolari (dalla scansione esplorativa alla ricerca e soccorso e fino al monitoraggio dello spazio aereo sotto forma di nave corazzata di comando).

La maggior parte dei progetti spaziali si concentrano soprattutto sull’aumento della potenza dei motori, con lo scopo di favorire una maggiore velocità di punta, una migliore manovrabilità della nave ed un maggiore raggio d’azione. Nella Terrapin si è presa invece una strada completamente opposta, dando maggiore importanza all’implementazione di una centrale elettrica potenziata, attorno alla quale è stato possibile sviluppare una nave dotata di un’armatura e di schermatura superiori. L’armatura esterna è disposta in tre strati che avvolgono e proteggono sia la parte superiore che inferiore dello scafo, con spesse paratie esterne protettive su entrambi i lati.

Sebbene sia nota per lo più per le sue imprese nella scoperta di nuovi mondi e nelle missioni di salvataggio, non bisogna sottovalutare le sue capacità di combattente, vista la sua discendenza militare. Grazie all’associazione di spessa corazzatura e torretta di livello S5 montata nella parte anteriore, la Terrapin si è guadagnata la formidabile reputazione di ‘carro armato volante’. Inoltre è possibile montarci sopra ulteriori cannoni laser fino ad un livello S2. La nave non monta armi a consumo (come missili o cannoni balistici) poiché è stata progettata per rimanere autosufficiente e senza rifornimenti per lunghi periodi di tempo.

Ruolo della nave nel gioco

Dal punto di vista del design di Star Citizen, la Terrapin si posiziona nel settore esplorativo. Se la Misc Prospector è la prima nave dedicata all’estrazione mineraria, la Terrapin sarà il punto di partenza per coloro che vorranno perseguire una carriera di tipo esplorativo. Come già fatto notare in precedenza, lo stile ‘carro armato’ della nave dovrebbe renderla una scelta ideale per gli aviatori che preferiscono maggiori garanzie di sopravvivenza durante i viaggi interplanetari rispetto a rischiosi duelli aerei.

 

Terrapin tecnical

A proposito della vendita

Questa nave viene offerta come modello concettuale di vendita limitato. Ciò significa che il progetto della nave soddisfa i nostri requisiti, ma la nave stessa non è ancora pronta per essere visualizzata nella vostra aviorimessa o usata per volare in Star Citizen. La vendita comprende l’assicurazione a vita sullo scafo della nave e alcuni elementi decorativi per l’aviorimessa. Una volta finito lo sviluppo del modello, avrete la possibilità di usare la vostra nave anche nel gioco! Il prezzo della nave aumenterà in futuro e non includerà ne l’assicurazione a vita ne gli extra sopracitati. La prossima settimana pubblicheremo anche articoli di ‘domanda & risposta’.

TERRAPIN su starcitizen.it

Traduzione a cura di: Privateer Firefly

Articolo originale

10 thoughts on “Anvil Terrapin

  1. Considera che ci sono vari tipi di esplorazione… La terrapin si inserisce nella fascia scanning e infiltrazione, per questo è corazzata! L'aquila è più votata alla mappatura sistemi e esplorazione al suolo…  Una 315p per esempio è fatta per la scansione e mappatura dei jump point! La carrack fa tutto, certo per infiltrazione è un tantinello grossa!

  2. Considera che ci sono vari tipi di esplorazione… La terrapin si inserisce nella fascia scanning e infiltrazione, per questo è corazzata! L'aquila è più votata alla mappatura sistemi e esplorazione al suolo…  Una 315p per esempio è fatta per la scansione e mappatura dei jump point! La carrack fa tutto, certo per infiltrazione è un tantinello grossa!

    Allora il dubbio se vogliamo è il seguente: ho la prospector e l'aquila, potrei fare esplorazione con l'aquila trovando ad esempio possibili zone in cui minare e poi andare li con la prospector? oppure questa roba la fa la terrapin? oppure entrambe?

Lascia un commento