Covalex Trasporti

Covalex Trasporti

https://robertsspaceindustries.com/media/ipocowj0x70csr/post_section_header/Covalex.jpg

COVALEX TRASPORTI

Si dice che se desideri visitare gli angoli più remoti dell’impero, devi arruolarti in Marina. Se vuoi vedere ancora più in la’ di quello, allora inizia a lavorare per la Covalex trasporti. Con sedi dislocate in dozzine di sistemi e appalti di trasporti che consegnano beni per quasi tutti i restanti, Covalex è diventato una parte indispensabile della vita di tutti i giorni nell’UEE. Molti sono sorpresi di apprendere che questo conglomerato di fiducia deve le sue origini a inizi non molto legittimi.

Un inizio difficile

Verso la fine dell’era Messer, il governo, disperato nel finanziare un complesso militare sempre crescente, aumento’ le imposte sulle spedizioni interplanetarie tanto che i prodotti esotici stavano rapidamente diventando lussi inaccessibili. Con il controllo serrato della UEE sul flusso delle merci, molti avevano cominciato a fare affidamento sui trafficanti del mercato nero per rifornirsi delle cose di tutti i giorni di cui avevano bisogno per sopravvivere. Anche se estremamente redditizio, il contrabbando era ancora più pericoloso di quanto lo sia oggi. La Marina è stata incaricata di adottare misure estreme per proteggere questo importante flusso di entrate fiscali ed i contrabbandieri sono stati trattati duramente e con forza letale. Eppure, migliaia di uomini e donne, noti a quei tempi come “trasportatori”, hanno sfidato i punti di salto ed i blocchi per trasportare di nascosto merci in tutto l’Impero.

Una di questi trasportatori, Hanso Malloy, penso’ che ci dovesse essere un modo migliore. Se fosse riuscita a ottenere una licenza di trasporto ufficiale, sarebbe stata in grado di contrabbandare merci più facilmente di chiunque dei suoi concorrenti e di essere velocemente monitorata attraverso le, spesso rischiose, stazioni di scansione. Purtroppo per lei, solo una manciata di nuove licenze sono state assegnate in un anno, e per ottenerne una era necessaria una procedura lunga e costosa. Se avesse cercato di acquisirne una attraverso i metodi convenzionali, avrebbe avuto poche o nessuna possibilità – ma per Hanso, quella dei metodi convenzionali non è stata mai la sua strada.

Pensava che se voleva ottenere una di quelle licenze avrebbe dovuto trovare qualcosa da spedire di cui tutti avrebbero avuto bisogno, ma con cui nessuno avrebbe voluto avere a che fare. La risposta le giunse quando un contadino, Covantino Lexly, le chiese di contrabbandare un carico di un fertilizzante denominato moly-nitronese sul mondo recentemente terraformato dove si stava insediando. Era giunto ad un vicolo cieco cercando di farlo attraverso il commercio normale poiché la maggior parte degli autotrasportatori rifiutavano di trattare con il derivato rifiuti di origine animale altamente pericoloso. Il problema era che anche se si trattava di un fertilizzante migliore per il terreno terraformato, vi erano alternative più economiche, più sicure, ma con prestazioni inferiori. Il piccolo aumento di guadagno dal raccolto, non avrebbe coperto i Crediti che costerebbe la spedizione per tutta la strada fino alla frontiera… almeno avvalendosi di un autotrasportatore normale.

Con l’impero desideroso di incoraggiare lo sviluppo di questi nuovi pianeti, Hanso vide un’opportunità. Eluse lo sportello licenze della TDD e invio’ direttamente una petizione al Ministero dell’Agricoltura per ottenere una licenza speciale per trasportare specificamente moly-nitronese. Chiamo’ la sua compagnia Covalex in onore del contadino che l’ha ispirata. La parte migliore, però, era che il concime era per natura difficile da scansionare, e molto pochi agenti doganali erano disposti a cercare tra quella roba terribile a mano. Non aveva solo preso la licenza, ma aveva anche trovato il modo perfetto per contrabbandare merci.

Verso la legalita’

Con l’autorizzazione in mano, Hanso ha iniziato a spedire “fertilizzante” in lungo e in largo per tutti i sistemi. Ma non riposo’ mai sugli allori, si rese conto che i termini della sua licenza potrebbero essere applicati anche a dei sub-appaltatori. In poco tempo molti trasportatori pagarono Hanso per volare sotto la sua bandiera. L’unica regola era che dovevano trasportare il molibdeno-nitronese e, soprattutto, dovevano far pagare un prezzo equo per i prodotti di contrabbando. Sapeva che la felicita’ del popolo era essenziale per la salvaguardia del suo tenore di vita piu’ di ogni altra cosa. Fu questa visione lungimirante che rese ogni atterraggio di una nave battente bandiera Covalex nella vostra città qualcosa da festeggiare. Queste navi annunciavano non solo l’arrivo di fertilizzante a buon mercato (nel caso foste interessati per la vostra attivita’), ma ancora più importante, delle merci del mercato nero ad un prezzo ragionevole.

Non passò molto tempo prima che gli amministratori UEE presero atto di questa reputazione positiva. La loro popolarità in declino li porto ad aver bisogno di un fornitore di servizi di cui potevano fidarsi per spostare le merci attraverso sistemi che erano cresciuti ostili verso la loro occupazione. La Covalex fu contattata dal governo Messer che emise un contratto di noleggio per diventare un loro fornitore ufficiale. Ottenuto l’accesso attraverso tutte le frontiere e le linee militari, le navi Covalex presto rifornirono le truppe Messer e per la prima volta, ufficialmente, trasportarono qualcosa di diverso oltre al fertilizzante.

Trafficante nel cuore, ma anche una donna d’affari prudente, Hanso vide che nonostante il presente contratto ben pagato, i tempi stavano cambiando e la marea si stava rivoltando contro i Messers. Decise di attenersi al solito motto della sua società, mantenere le persone felici. Pertanto, le navi Covalex cominciarono a contrabbandare armi alle forze ribelli, fornendo abbigliamento alla Marina. Le loro consegne in molti modi possono essere attribuite di aver alimentato il successo della rivolta.

Quando la rivoluzione si è conclusa definitivamente, ed i Messers estromessi dal potere, Covalex era saldamente affermata come una vera ed indispensabile azienda del popolo; il luogo a cui rivolgersi quando si voleva garantire davvero che qualcosa arrivasse dove sarebbe dovuto arrivare. In breve tempo, Covalex era diventato così redditizio che Hanso decise che la società avrebbe dovuto rinunciare del tutto al contrabbando e concentrarsi interamente sul trasporto di merci legali.

Tutto il necessario

Oggi Covalex ha una delle più grandi flotte del ‘verso; grazie alla sua politica di realizzare contratti con piloti di navi indipendenti. Ha capito che i proprietari che volano con le proprie navi sono maggiormente legati al successo della società e che il loro impegno incondizionato garantisce un più elevato livello di prestazioni. Nella maggior parte dei sistemi, in qualsiasi momento, la piu’ alta percentuale delle navi volanti sta lavorando sotto contratto con Covalex.

Oltre al suo braccio di traino, Covalex possiede un certo numero di piattaforme orbitali in una gran varietà di sistemi. Queste piattaforme, di proprietà e gestite da Covalex, fungono da centro di trasferimento anche per molte altre compagnie di navigazione. Abbastanza interessante, e lodevole, e’ il fatto che non vi è alcun onere o tassa aggiuntiva sulle società non Covalex che frequentano questi centri. Non tassare le altre imprese è visto sia come un mezzo per espandere la propria influenza che come un modo per rendere omaggio all’Impero.

Alcune delle più grandi piattaforme sono anche diventati mete turistiche. Negozi, simulatori arcade, e catene di ristoranti, per la maggior parte del settore immobiliare disponibile, non accolto dal commercio di trasporti. Originariamente sviluppato come un modo per intrattenere gli autotrasportatori tra un lavoro e l’altro, sono diventati un posto da visitare per chiunque passi vicino in cerca di un pasto caldo e un po’ di compagnia.

Prossima Fermata

Mentre oggi Covalex è vista come una società coraggiosa che è responsabile del trasporto di una grande quantità di merci in tutto l’Impero, la formula per il suo successo continua ad essere tanto una parte del suo DNA così come i numerosi container che utilizza:

Render sempre le persone felici.

 

Articolo Originale

 

Traduzione a cura di: Binox

Lascia un commento