Gazzetta di Terranova: Carestia su Fora

Gazzetta di Terranova: Carestia su Fora

CARESTIA SU FORA

A cura di Ryle Rudin

Contributore

HYPERION, FORA: Sophia Ruiz non ha mangiato per 5 giorni. A 108 anni, ha vissuto la sua intera vita su Hyperion nel sistema Fora. Ha visto le tempeste di HyperClay avvolgere lentamente nel deserto la città. Ha visto fuorilegge prendere il controllo di un sistema che la UEE giurò di proteggere. E’ sopravvisuta dove pochi altri sono stati in grado, e non ha mai visto il suo mondo ridotto peggio di quanto lo sia oggi.

Negli ultimi sei mesi, una grave carestia di cibo ha colpito Hyperion e pochi fuori dal sistema Fora ne sono a conoscenza. Persone, come Sophia Ruiz, passano la maggior parte della loro giornata aspettando pazientemente le razioni, ma finisco per ricevere sempre meno cibo. “Ogni giorno ci vuole più tempo” dice Sophia. “Tutti sembrano in difficoltà ma nessuno sembra voler fare niente”

Mentre le linee di cibo ufficiali hanno rallentato, il mercato nero su Hyperion è esploso. Una recente visita a questo mercato ha rivelato che cibo che potrebbe riempire i negozi locali viene venduto a 10 volte il prezzo normale. A questi livelli, lo stipendio medio di un lavoratore su Hyperion può comprare solamente cibo per una settimana, in una famiglia di quattro persone.

Per alcuni, come Curtis Deacon, la scelta sul dove prendere il cibo è diventata da difficile a impossibile, “Non so cosa fare, i miei figli devono poter mangiare. Aspettare le linee di rifornimento non garantisce del cibo, ma andarsene da qualche altra parte non da certo più garanzie”. Deacon ha anche ammesso di aver comprato del cibo dal mercato nero, in passato, ma fare ciò l’ha portato a perdere tutti i risparmi che aveva. Lasciando Deacon con un senso di insicurezza su cosa fare poi. Affamato, esausto, e con le lacrime agli occhi, Deacon ha supplicato direttamente la UEE. “Perfavore, abbiamo bisogno del vostro aiuto. Non posso risolvere tutti i problemi che abbiamo qui. Se non riceveremo il vostro aiuto, non sarò io a soffrire. Ma i miei figli”.

Gli appelli della gente sono caduti in orecchie sorde. Storie di carestia sono diventate sempre più consuete. Ma il senato ha subito una battuta d’arresto sui tagli di budget proposti. Con la divisione militare sul ceppo, i senatori sono riluttanti a spendere crediti su nuove iniziative.

Mentre la UEE sta lentamente tentanto di risolvere i problemi su Fora, cittadini preoccupati e civili stanno arrivando in aiuto. Xavier Yu lavora per l’organizzazione no-profit di Terranova Empire’s Overlooked, la quale si batte per i sistemi poco rappresentati. Yu ha affermato che l’ignorare la carestia su Fora è solo l’ultima delle colpe di cui si è macchiata la UEE quando ha avuto a che fare con questo sistema. “La UEE ha fallito con le persone di Fora” ha detto Yu. “Il senato ha discusso per stanziare razioni di emergenza, ma nulla. Parole su parole”.

Recentemente, Yu sta sostenendo una proposta di legge che aiuterebbe sia le persone di Hyperion ma allo stesso tempo avvierebbe le indagini sul problema. Il senatore Glasi da Vosca ha però bloccato la proposta dall’essere votata. Ha anche rifiutato un intervista per questo articolo, anche se il suo ufficio ha rilasciato un comunicato che dice: “Prima che il Congresso dia credito a qualsiasi questione deve prima risolvere il dibattito sul budget. Sarebbe irresponsabile assegnare fondi che potremmo non avere”.

Stanca di aspettare che venga fatto qualcosa, Yu ha raccolto fondi privati per far si che Empire’s Overlooked possa inviare aiuti direttamente. Ad inizio settimana, Yu ha caricato personalmente del cibo su una Merchantman diretta ad Hyperion. “Da i report che ho visionato, la quantità di cibo da parte della UEE che sta entrando nel sistema è rimasta la stessa”, “semplicemente non arriva sugli scaffali dei negozi”. Yu crede che creare la propria linea di rifornimenti verso Hyperion garantirà che il cibo aiuti persone come Sophia Ruiz e Curtis Deacon.

Silva Sanderson è una dei mercenari di Terranova assunti da Yu per far si che il cibo raggiunga i negozi e non il mercato nero. “Cerco di compiere almeno un viaggio umanitario all’anno” ha detto Sanderson. “Le persone su Hyperion sono parte della UEE come chiunque su Terranova. Voglio fargli sapere che la forza del nostro impero non arriva dal governo, ma dalle persone”.

Qualche momento più tardi, la Merchantman era carica e stava decollando. Il cibo nella sua stiva magari non farà la differenza nella carestia ma potrebbe cambiare i cuori e le menti dei cittadini della UEE. Poco prima di salire sulla nave Yu ha detto, “So che quello che ho fatto non è abbastanza, ma anche nel proprio piccolo si può dare una mano. Ogni credito, ogni immagine ogni parola, aiutano a dipingere un quadro più completo. Una volta che le persone vedranno con chiarezza quello che sta succedendo non potranno più fare finta di niente”.

Articolo Originale

Traduzione a cura di: Giuzzilla

Lascia un commento