Guida Galattica: Sistema Vega

Guida Galattica: Sistema Vega

Sulla superficie, Vega è un modesto sistema con 4 pianeti orbitanti intorno ad una stella di tipo-G a sequenza principale. Un tempo visto come punto chiave per una rapida espansione umana che un giorno avrebbe potuto competere con la Terra e TerraNova, Vega ha sofferto trovandosi in prima linea nel conflitto con i Vanduul.

Il sistema fu insediato per la prima volta nel 2402. Due pianeti nella banda verde, Aremis e Selene, furono rapidamente terraformati. La popolazione del sistema si espanse, vennero costruite città, estratti i minerali del campo di asteroidi e ottenne rapidamente il suo primo rappresentante presso la UEE.

Questa crescita cessò con la caduta di Armitage verso la fine del 27esimo secolo. Improvvisamente si trovarono in prima linea e temendo l’organizzata campagna militare portata avanti dai Vanduul, la popolazione del sistema diminui rapidamente poichè quelli che ne avevano la possibilità si ritiravano verso i mondi più interni. I prezzi immobiliari crollarono, e il tenore di vita della popolazione che rimase cambiò improvvisamente. In un batter d’occhio il lavoro più proficuo su Vega, era il trovare come lasciarlo.

L’immaginata invasione Vanduul non è ancora, ad oggi, avvenuta. A parte occasionali e rapidamente sedate incursioni di ricognizione, gli alieni non hanno mai spinto per la conquista o per devastare Vega. Comunque la continua minaccia di un invasione preoccupa ancora la popolazione.

Mentre i nativi vegani (non nel comune senso del termine che conosciamo oggi ma inteso come coloro che abitano a Vega, ndr) si considerano al centro dell’impegno bellico, pochi militari pensano lo stesso: con l’attuale infrastruttura esistente e le connessioni dirette ai mondi principali, essere assegnati a Vega non è molto diverso da essere schierati in altri posti.

Nell’ultimo decennio, la situazione del sistema sta iniziando a cambiare. Le persone che sentono gli effetti delle difficoltà economiche hanno iniziato ad affluire su Vega per ottenere un vantaggio dai bassi prezzi immobiliari. Anche se alcuni sistemi di allerta preventiva isoleranno occasionalmente il sistema quando verranno identificati clan Vanduul nei pressi di Virgil, questa possibile minaccia non supera l’apprezzamento di alcuni per i bassi costi di affitto.

Vega I

Vega I è un pianeta nano vicino alla stella del sistema. Nessun tentativo di colonizzazione è mai stato fatto, e nessun tipo di risorsa interessante è mai stata scoperta. Una singola sonda senza pilota è bastata agli astrogeologi per scartare il pianeta come possibile fonte di commercio o scienza.

Vega II (Aremis)

Veramente stupendo per essere un mondo abitato, Aremis ha una serie di anelli planetari nei quali orbitano alcune piccole lune. La biosfera del pianeta, anche se adattata per l’uomo nel processo di terraformazione, si è evoluta naturalmente e ha dato origine ad una grande quantità di flora e fauna che sopravvive tutt’ora.

Aremis è stato il secondo pianeta abitato nel sistema Vega. Per la maggior parte della sua “vita”, Vega II è sempre stato impigato per alcune basi militari e una popolare località di vacanza. Il pianeta ospita basi importanti per tutti e quattro i servizi, inclusa una delle più vecchie dell’esercito, Camp [Generale Chester C.] Manheim. Questa dinamica è cambiata negli ultimi anni. Aremis è quello che ha beneficiato di più dal recente boom della popolazione, con diverse piccole città in crescita e uno sviluppo dell’agricoltura.

Questo influsso di popolazione ha rinvigorito dopo essere stato nominato come un “pianeta da vedere” dal New United. La città di New Corvo è attualmente la più grande sul mondo, ed è anche dove avvengono tutti i commerci; ed è anche diventato centro della scienza culinaria nella UEE. Molti economisti speculano sul fatto che Vega II sorpasserà il suo pianeta fratello, Selene, entro alcuni anni, e presto supererà anche la Selene dei tempi d’oro. Il concilio dei governatori locale sta perseguendo con insistenza una richiesta di riconoscimento in Senato. Hanno anche compiuto passi in avanti per quanto riguarda il crimine, procurandosi dei mercenari per supportare e rinforzare la polizia e la milizia locale.

Vega III (Selene)

Selene è il cuore del sistema Vega, anche se molti pensano che non manterrà questo titolo ancora per lungo. Anche se la sua popolazione è scesa significativamente rispetto ai suoi tempi d’oro, continua ad essere un passo avanti agli altri mondi vicini. Selene ha una normale rappresentanza nel senato della UEE, con una poltrona considerata molto influente.

La città più grande e il principale punto di atterraggio è Titus, una tentacolare megalopoli che rappresenta il sogno delle vecchie glorie. Anche se il centro città è abbastanza sviluppato, una serie di costruzioni arrugginite di progetti avviati ma mai completati nei secoli circondano il paesaggio urbano. Recentemente queste costruzioni sono state comprate da personaggi esterni nella speranza di risviluppare la regione; il successo o il fallimento dell’iniziativa è ancora tutto da determinarsi.

Un particolare parte della popolazione è costituita dai discendenti dei sopravvissuti del sistema Orion. Un gruppo di sanguinari che supportano gli attacchi vendicativi contro i Vanduul. Queste missioni vengono pagate poco e sono estremamente pericolose, ma portarle a termine è considerato particolarmente soddisfacenti dai veri dogfighter mercenari.

Cintura di asteroidi & Vega IV

Oltre le linee di Selene si trova la densa cintura di asteroidi del sistema. Ufficialmente posseduta dalla UEE, non è pattugliata e sono stati compiute pesanti opere di estrazione mineraria. Appaltatori indipendenti senza nessuna concessione mineraria spesso frequentano la regione; anche se è carente di minerali di valore, è considerata come una pista di allenamento per gli aspiranti minatori. L’ultimo mondo nel sistema, Vega IV è un classico gigante gassoso. Un enorme e denso pianeta dal colore marrone rossastro, Vega IV non competerà mai con Jupiter o Krang in maestosità. Tuttavia è ottimo per il rifornimento di grandi astronavi. Raffinerie indipendenti si trovano sull’orbita del pianeta, e lo strato più esterno di idrogeno è generalmente abbastanza puro per il campionamento individuale.

Articolo Originale

Traduzione a cura di: Giuzzilla

Lascia un commento