Jackals Space Operations

Jackals Space Operations

Registrazione 01.

Anno 2942, 03.10

Mi sto spappolando il cervello a forza di bere. Ho deciso di iniziare a registrare una sottospecie di diario, un po’ come fanno le ragazzine – sì, anche “quelle in pantaloni” -, tanto per non dimenticare qualche cazzata strappalacrime per quando sarò vecchio, decrepito e soprattutto senza più la forza di correre dietro a qualche bel culetto o un paio di tette toste e sode. Distrazioni che mi mancheranno un giorno.

Comunque…

Quando mi guardo attorno, all’interno di questo ufficio, mi domando come cazzo possa essere riuscito a creare tutto ciò con quei due fannulloni dei miei fratelli.

Solo sette anni fa seguivamo l’addestramento come reclute della UEE Navy, lontani da casa, lontani da nostra madre… il sistema Killian era lontano da tutto ciò che conoscevamo, da tutto ciò che avevamo imparato ad amare ed odiare. Ma ciò che più mi mancava non erano i pranzetti di mamma, santa donna, tre mariti e tre figli, uno per capoccia… in compenso non ci ha mai fatto mancare nulla, la tro-… bhe, lasciamo perdere. Dicevo? Ah sì… ciò che mi mancava di più nel sistema Killian era la “libertà”. Oh non sono mai stato un cervellone, uno schifoso secchione o un idealista, come tanti se ne trovano su Gaia… no… però per diana la libertà è un concetto che ci appartiene in quanto umani! E non vedo come possa essere trovato anche solamente un briciolo di libertà lì dove devi stare agli ordini di qualcun altro, sempre e comunque. Non dico che ognuno debba fare assolutamente come gli pare, cioè… non me ne frega nulla di quello che vuoi, basta che non calpesti i miei piedi, però avere la propria intera esistenza programmata da qualcun altro è frustrante: ti dicono quando svegliarti, come vestirti, cosa mangiare, quando mangiare, quando e come svagarti, vogliono anche comandarti come morire!

No ragazzi, non ci siamo.

In compenso l’addestramento ci fu utile sotto diversi punti di vista. Soprattutto ci diede modo di conoscere Garrison Blok, fottutissimo contrabbandiere dei sistemi occidentali! Il fattone aveva fatto di tutto e nel corso della sua lunghissima e brillante carriera da fuori legge era stato anche capace di sfuggire a qualche squadriglia Vanduul.

Nel corso della nostra ultima settimana di servizio per la UEE Navy ci era stato affidato un compito piuttosto semplice: dovevamo pattugliare un settore del sistema Osiris quando ci imbattiamo nel Freelancer di Garrison. “Cazzo” dico “questo qui non dovrebbe starci”. Lo affiancammo, chiedendo i vari permessi… niente. Il deficiente non rispondeva, troppo fatto per capire anche solamente in quale parte della galassia si trovasse in quel momento!

Bhe, dopo un paio di colpi di avvertimento si svegliò il campione.

Come riuscì a convincerci a chiudere un occhio non lo saprei dire ora come ora. So solo che dopo circa dieci minuti di comunicazioni, lo lasciammo andare, con la promessa che ci saremmo incontrati sul nostro pianeta natale, Gaia.

E il bastardo non mancò!

Ritiratici dal servizio tornammo a casa e ad aspettarci c’era Garrison, come promesso. Il vecchio era troppo stanco per continuare, ci aveva preso in simpatia, ma soprattutto non aveva dimenticato quel nostro piccolo favore che gli permise di portare a termine quella che era la sua ultima “consegna”.

Così, prima di crepare, aveva deciso di nominarci suoi “eredi”. Avremmo avuto un piccolo budget per acquistare delle navi e ci avrebbe passato in via del tutto legale la sua impresa: la Jackals Space Operations.

Chiedeva solo un piccolo vitalizio per vivere in santa pace gli ultimi anni che potevano rimanergli.

Non male… alla fine noi tre non avevamo un credito terrestre da poter investire ed al di fuori della UEE Navy non ci sarebbe stato molto da fare, se non rimettersi agli ordini di qualcuno, magari un cojoncello qualsiasi figlio di papà che ci avrebbe mandato alla ricerca di qualche ammasso roccioso da terraformare per la sua insulsa compagnia… no no. Non faceva per noi.

Così ci siamo organizzati ed ora eccoci qui. Abbiamo un’impresa e pure un ufficio!

Oh, siamo i capi di noi stessi… troppo piccoli per rompere le uova nel paniere a qualche grande conglomerata, troppo insulsi perchè l’UEE possa venirci a creare problemi… ma abbastanza cazzuti da riservarci il nostro spazio nella galassia e coltivare il nostro giardinetto.

Siamo sciacalli, ci teniamo a debita distanza dai leoni e dalle iene, ma siamo i primi ad arrivare su una carogna per cibarci dei suoi resti… noi ripuliamo la galassia, siamo dei fottutissimi spazzini!

Che l’universo faccia ciò che vuole, che i grandi politici si sbattano su cazzate come l’Arca, che le varie compagnie si sbranino come lupi l’un l’altro per arricchirsi… a noi non interessa, a noi interessa solo campare come vogliamo.

Per farlo però c’è bisogno di qualche credito… e allora via: ti serve una scorta per un trasporto? Chiedi a noi, costiamo il giusto ed offriamo il meglio! Hai fatto qualche troiata e l’UEE paga per averti? Mi dispiace per te, facile ti staremo con il fiato sul collo fino a conquistare il tuo ricco culo. Ti serve un gruppetto di mercenari che creino problemi ad un tuo rivale? Necessità fa virtù, paga e ci avrai. Se poi di tanto in tanto qualche sprovveduto e ricco signore perde il proprio carico perchè viene attaccato da uno sciacallo… bhe… la prossima volta si ricorderà di assumere gli sciacalli stessi per proteggerlo.

Sono solo tre le cose che contano veramente per i JACKS:
– il proprio vergine culo
– un portafogli bello gonfio
– la lealtà. Nè il cliente nè la Jackals Space Operations vanno mai traditi: cazzo teniamo al nostro nome!

Chiudi questa merda di registrazione ora.

Ho sete!

Fine registrazione

 

Jackals Space Operations

 

[JACKS]

Jackals Space Operations

Più di mille anni fa, sul pianeta Terra, un umano disse che gli uomini tra loro non sono altro che lupi, lupi pronti a sbranarsi reciprocamente in una guerra di tutti contro tutti.

Senza ombra di dubbio tra i molti si nasconde sempre qualche lupo famelico e ciò fa della Galassia un posto tutt’altro che tranquillo.

Ma non c’è da disperare! La natura è stata buona ed oltre ai lupi ci sono tante altre specie che popolano la Galassia.

Infatti anche nel caos più totale, tra i campi di asteroidi, nelle basi stellari, tra i resti di un Idris appena distrutto da una flotta di pirati, Noi ci saremo!
Noi ci saremo e… sarà solo per voi!

Gli Spazzini dello Spazio, facciamo “pulizia”.

Offriamo servizi di scorta, recupero crediti, “ritiro” umani e non, ecc., il tutto con la massima eleganza e discrezione, caratteristiche che da sempre distinguono la nostra impresa.1

Se avete un problema, un fastidio, un insetto che continua a ronzarvi attorno e che non può essere tolto di mezzo se non con una ben poco lucrosa perdita di tempo (il tempo è denaro!!!) allora noi facciamo al caso vostro!

Contattateci e tutto verrà risolto, per cui…

Don’t Panic!

1Per un elenco più specifico dei servizi offerti siete pregati di contattarci privatamente

JACKS

testo

Lascia un commento