Plain Truth: Aiuti Galattici

Plain Truth: Aiuti Galattici

Alcuni dicono che la bellezza sta negli occhi di chi guarda. Beh, viviamo in un tempo in cui la gente vuole convincervi
che la verità funziona allo stesso modo. Sono qui per respingere questo fantasma. Ad accendere una luce per dissolvere la nebbia di menzogne. Il mio nome è Terrell Parker e sto cercando la verità, tutta la verità e, soprattutto, la Pura Verità.

Alcuni dicono che si raggiunge l’età adulta quando ti rendi conto che i tuoi genitori sono dei bugiardi. Per me, è stato
quando mi sono reso conto che le istituzioni, che credevo essere buone e giuste sono in realtà inefficenti e corrotte.
E’stato un momento forte, ma la vera prova di carattere è venuta dopo.

Volete accettarlo? chinate la testa e continuate così, o volete provare a cambiare qualcosa?

Nella puntata di oggi, sono fiero di essere stato raggiunto da qualcuno che ha scelto la seconda opzione.

Qualcuno su cui hanno calato un sipario ma che ha deciso di fare qualcosa al riguardo.

Janis Takats è un ex giornalista della Terra Gazette, una NewsOrg che ha sempre sostenuto di elevare la ricerca della
verità sopra ogni altra cosa. Beh, sembra che questa ricerca abbia raggiunto i propri limiti. Oggi Janis ci sta portando
una storia esclusiva che, anche la Terra Gazette era troppo terrorizzata a pubblicare.

Benvenuto, Janis, sono felice che hai deciso di farti avanti.

Janis Takats: Non mi sembrava giusto mettere a tacere una cosa come questa.

Permettimi di dare al pubblico un po ‘di contesto. Ora, io ti conosco dai miei primi giorni alla New United fino a quando non venni silurato

Janis Takats: Lo Scandalo Cueto, credo.

Giusto. Sei stato un giornalista investigativo alla Terra Gazette per quasi cinquant’anni, giusto?

Janis Takats: Mi stai facendo sentire vecchio, Parker.

Era più per sottolineare la tua esperienza nel settore. Nello specifico, non sei il tipo di inseguire una storia pazza come fanno molti degli esordienti là fuori nel tentativo di farsi un nome.

Janis Takats: Sono sicuro che ti ricorderai che un giornalista riceve decine di soffiate per potenziali storie ogni
giorno. Questi informatori vanno dalle fonti attendibili alle persone anonime a caso. L’esperienza insegna come fiutare i pazzi.

Allora perchè non ci racconti la tua storia.

Janis Takats: Come molti di voi sapranno, la Galactic Aid Organization è nota per la donazione di organi cibernetici e artificiali a cittadini e civili bisognosi. Si tratta di un ente di beneficenza di tutto rispetto dove molte persone fanno un lavoro incredibile, così, quando ho ricevuto una soffiata su fatto che la GAO era in regressione, ero scettico.

Allora cosa è successo dopo che hai approfondito la questione?

Janis Takats: Ho iniziato con una traccia cartacea fornita dalla mia fonte, la quale mi ha mostrato una percentuale di dispositivi molto costosi e funzionali che venivano classificati come “Irreparabile”. Sulla carta, questi dispositivi sono stati inceneriti, ma in realtà, sono stati inviati a un cantiere di demolizione per ricevere riparazione e nuovi codici seriali, per poi essere liquidati sul mercato nero.

Come hai la certezza che il GAO era a conoscenza di ciò che questo cantiere stava facendo?

E’ possibile che credevano che questi elementi fossero stati effettivamente inceneriti?

Janis Takats: Ho ottenuto delle comunicazioni decriptate tra alcuni dirigenti di livello medio del GAO in cui hanno stabilito che questi dispositivi erano troppo prezioso per darli via, ed iniziarono a reindirizzarli a questo stabilimento di riciclaggio.
Erano allarmati, troppo. I proventi non erano abbastanza a da destare dei sospetti che facessero scattare dei controlli, ma erano comunque una buona fonte di guadagno.

Solo così la gente poteva venirne a conoscenza, hai speso quasi nove mesi ad indagare su questa storia. Ad essere sicuro che le informazioni della tua fonte fossero esatte. Quindi non sei saltato semplicemente alle conclusioni. Che cosa è successo quando hai archiviato il pezzo con la Terra Gazette?

Janis Takats: Hanno sostenuto che la storia era al confine della calunnia e “avrebbe potuto mettere la NewsOrg in una posizione giuridica precaria” e che avrebbero avuto bisogno di ulteriori garanzie prima di pubblicarlo. Volevano che la mia fonte mettesse tutto a verbale, il che non era un’opzionale in quanto avevano paura di eventuali rappresaglie. Poi gli avvocati della GAO sostennero che i documenti trapelati erano falsi e hanno
minacciato di citare in giudizio se fossero stati pubblicati.

Così i miei redattori hanno soppresso la storia. Non erano nemmeno interessati a rimodellarla in qualcosa che avrebbe potuto funzionare.
Continuavo, spingendoli a fare qualcosa, fino a quando, finalmente, mi hanno messo in “congedo a tempo indeterminato.”

È stato allora che ho contattato altre redazioni per vedere se volevano, ma nessuno lo avrebbe fatto. Infine, un mio
vecchio amico mi ha parlato di alcune voci in circolazione sul fatto che ero andato fuori di testa. Che ho cercato una vendetta personale o qualcosa contro la GAO a causa del fatto che mia moglie anni fa morì per colpa di un fallimento cibernetico, e che tutta questa storia è stato un disperato tentativo di seppellirli. Ovviamente non è assolutamente vero. Ho solo cercato di far conoscere al pubblico la verità.

Ecco perché ti ho contattato. Una storia importante come questa non merita di essere sepolta. Solo perché la GAO fa del bene non vuol dire che sono i “buoni”.

Janis Takats: Non avresti potuto dirlo meglio.

Apprezzo molto il fatto che ti sei tirato avanti. E’solo attraverso persone senza paura e dedite alla verità, come voi, che siamo in grado di convincere la gente a concentrarsi sul rendere le nostre istituzioni un beneficio per tutti noi – non solo per ricchi e potenti.

Abbiamo bisogno di prendere una pausa veloce e voi avete bisogno di ripensare a dove donare uno qualsiasi dei vostri organi artificiali. Quando torniamo vi parlerò di un attivista che tiene il monitoraggio delle spese militari a New Corvo. Ci darà un quadro completo su come il vostro denaro viene sprecato. Questo, e molto altro, al nostro ritorno, su Plain Truth.

TRASCRIZIONE INTERROTTA

 

FONTE                                                    Traduzione a cura di: ErPrototipo

One thought on “Plain Truth: Aiuti Galattici

  1. Alcuni dicono che la bellezza sta negli occhi di chi guarda. Beh, viviamo in un tempo in cui la gente vuole convincervi

    che la verità funziona allo stesso modo. Sono qui per respingere questo fantasma. Ad accendere una luce per dissolvere la nebbia di menzogne. Il mio nome è Terrell Parker e sto cercando la verità, tutta la verità e, soprattutto, la Pura Verità.

    continua

    Quanto mi piacciono i Plain truth…

    Grazie Sa per la traduzione ! :ok:

Lascia un commento