Rapporto Imperiale: Vittoria sul fronte Vanduul

Rapporto Imperiale: Vittoria sul fronte Vanduul

<INIZIO TRASMISSIONE>

Beck Russum: Salve, sono Beck Russum, e stasera sono in compagnia di Alan Nuevo. Lanciamo subito questa edizione di Rapporto Imperiale con una notizia bomba che ci giunge direttamente dal sistema Oberon, dove pare che l’ammiraglio Bishop abbia registrato la sua prima vittoria militare contro i Vanduul.

Alan Nuevo: Ben detto, Beck. La battaglia del sistema Oberon ha coinvolto il 65° gruppo tattico, condotto dall’Ammiraglio Bishop direttamente dalla sua nuova ammiraglia, la UEES Retribution, entrata in servizio solo di recente. Sono mesi che si susseguono voci riguardo a questa nave ma al momento non disponiamo che di scarse informazioni pubbliche al suo riguardo.

La notizia della prima azione di guerra della UEES Retribution arriva sulla scia del recente attacco Vanduul su Uriel, che ha lasciato dietro di se una scia di distruzione con migliaia di morti e dispersi. L’Ammiraglio Cedric Cochrane ha tenuto questa mattina una conferenza stampa su Kilian nella quale aveva elogiato la vittoria contro il Vanduul e sottolineato il ruolo decisivo della Retribution durante la battaglia.

[Ammiraglio Cochran in piedi sul podio durante la conferenza stampa]

Admiral Cedric Cochran: L’operazione Mandrake è iniziata due giorni fa in seguito ad informazioni attendibili di fonti del nostro servizio di spionaggio le quali davano in preparazione un imminente secondo attacco contro il sistema Oberon ad opera di una tribu Vanduul. L’ammiraglio Bishop aveva imminente ordinato il distacco di un piccolo squadrone d’assalto con il compito di monitorare l’intero sistema. Queste forze di prima linea sono state in grado di scovare ed intercettare i Vanduul subito dopo il loro arrivo, impedendoli così di attaccare altri insediamenti umani. Subito dopo le iniziali fasi dell’ingaggio l’Ammiraglio Bishop aveva ordinato l’entrata della Retribution nel sistema con lo scopo di tagliare le vie di fuga nemiche. La manovra è stata un successo ed ha portato all’accerchiamento dei Vanduul che si sono ritrovati come si suol dire… tra l’incudine e il martello.

Reporter #1: Cos’altro ci può dire riguardo alla Retribution? Secondo alcune voci sarebbe la più grande nave da battaglia mai costruita dal UEE.

Admiral Cedric Cochran: Al momento le specifiche della Retribution sono coperte da segreto militare. Posso solo confermarvi che il personale di bordo è rimasto estremamente soddisfatto delle sue prestazioni durante la battaglia.

Reporter # 2: Ci può dire qualcosa riguardo all’entità delle forze Vanduul che erano schierate sul campo?

Admiral Cedric Cochran: Stiamo ancora analizzando i dati in nostro possesso, ma dalle prime relazioni direi che si trattava di una tribu Vanduul di medie dimensioni.

Reporter # 2: C’era anche una nave classe Kingship tra le forze nemiche?

Admiral Cedric Cochran: No, ma il rapporto parlava di diverse navi ammiraglie Vanduul distrutte.

Reporter # 3: Può dirci il numero delle vittime UEE di questa battaglia?

Admiral Cedric Cochran: Guardi, anche una sola vittima è una vittima di troppo per noi della Marina. Ma siamo consci che non otterremo sicurezza senza fare importanti sacrifici. Ed il prezzo che dovremo pagare sarà alto. Ogni singolo membro delle forze armate UEE sa esattamente di cosa sto parlando ed accetta questo rischio. Per rispondere alla sua domanda, sì, ci sono state vittime durante la battaglia. Ma non forniremo indicazioni specifiche al riguardo fino a quando non saranno state prima informate le famiglie.

Detto questo, sono estremamente orgoglioso del comportamento tenuto dagli uomini e dalle donne della Marina Stellare. Questa vittoria è stata possibile solo grazie al loro lavoro di squadra. E non mi riferisco solo a coloro che servono sulla Retribution, ma a tutto lo squadrone 65° e all’Alto Comando. I cittadini della UEE possono essere orgogliosi di questo risultato.

[Torna a Alan e Beck]

Beck Russum: Ci ha raggiunto in studio l’esperto militare Jack Hayden, consulente presso il Centro per la Sicurezza Universale e autore del libro Clan Brutality, che esamina quel poco che sappiamo sui Vanduul.

In base alle informazioni provenienti dalle sue fonti, cos’altro ci può dire riguardo alla vittoria dell’Ammiraglio a Oberon?

Jack Hayden: L’operazione è stata un successo per molti aspetti. In sostanza sembra che l’ammiraglio Bishop abbia deciso di schierare in campo la Retribution per testare in battaglia il suo nuovo equipaggio contro un avversario militarmente inferiore. Mi aspetto che la vittoria dia un iniezione di fiducia ai suoi uomini e permetta anche di risolvere eventuali problemi di gioventù della nuova ammiraglia, in vista di futuri scontri contro forze decisamente più pericolose.

Beck Russum: Dunque non considera che i Vanduul ingaggiati abbiano presentato una seria minaccia?

Jack Hayden: Come accennato dallo stesso Ammiraglio Cochran, le nostre forze si sono scontrate con una tribù Vanduul non particolarmente sviluppata, che non aveva ancora accumulato sufficienti risorse per costruire una nave Kingship. Questo mi fa pensare che si trattasse di quella che noi in gergo chiamiamo “tribù carogna”, troppo piccola per potersi impegnare in attacchi su larga scala. Queste tribù minori sopravvivono raziando aree già indebolite in precedenti attacchi o ripulendo i resti che si sono lasciati dietro i clan più forti.

Beck Russum: Mi pare di capire quindi che lei considera questa solamente più una vittoria simbolica che strategica?

Jack Hayden: Non direi. Prima di tutto si tratta di una chiara vittoria della UEE contro i Vanduul, fatto importante dopo i terribili eventi di Vega e la recente e imprevista incursione a Oberon. Questa vittoria servirà a ristabilire il morale all’interno della UEE, per cui sono certo che oggi saranno in molti a festeggiare l’evento, sia all’interno del Senato e nella ristretta cerchia dell’imperatore Costigan, Detto ciò, sono però convinto che la decisione di Bishop di impegnarsi in battaglia fosse dettata da tutt’altre motivazioni .

Beck Russum: E quali sarebbero? Oberon è un sistema neutrale che non gode della protezione ufficiale della Marina Stellare.

Jack Hayden: Oberon potrà anche non essere un sistema sotto l’egida della UEE. Però si tratta pur sempre di un sistema con significativa presenza umana al suo interno e permettere ai Vanduul di prenderne il controllo avrebbe portato ad una battuta d’arresto alle future azioni belliche della marina. È di fondamentale inpoirtanza riuscire a mantenere una nostra presenza militare all’interno di Oberon, poiché questo ci permetterà di sfruttarlo come base di partenza per future incursioni verso il territorio Vanduul. Il sistema dispone infatti di punti di iper-salto verso Virgilio, Tevere e Calibano, tutti luoghi che hanno ospitato insediamenti UEE in passato. Se l’intenzione dell’ammiraglio è quella di riconquistare uno qualsiasi di questi sistemi, Oberon giocherà sicuramente un ruolo di primo piano.

Ovviamente si tratta della mia opinione personale. Non ho la fortuna di trovarmi nella ristretta cerchia dei consiglieri militari dell’Ammiraglio e devo ammettere che le sue decisioni strategiche mi hanno già sorpreso diverse volte in passato. Per quanto riguarda la Retribution, mi risulta difficile predire al momento quale impatto potrà avrà la sua entrata sul campo di battaglia, vista la scarsità di informazioni verificabili al momento riguardo alle sue reali capacità. .

Beck Russum: Grazie per essere stato con noi.

Jack Hayden: Il piacere è stato mio.

Alan Nuevo: Tra poco, parleremo dei residenti di Lago che chiedono a gran voce un rafforzamento della presenza di forze di sicurezza UEE all’interno del sistema Nexus, in risposta al recente aumento dell’attività pirata che ha portato alla distruzione di svariati satelliti di telecomunicazione. Ci chiediamo se la UEE sia in grado si stanziare al momento le risorse necessarie per aiutare questo sistema in seria difficoltà. Questo, e molto altro ancora, non appena saremo di ritorno.

<TRASMISSIONE CONCLUSA>

 

Articolo originale

Traduzione a cura di: Privateer Firefly

2 thoughts on “Rapporto Imperiale: Vittoria sul fronte Vanduul

Lascia un commento