Reverse the Verse 2.12 – ATX

Reverse the Verse 2.12 – ATX

Eccoci qui con il nuovo episodio Reverse the Verse 2.12 – Austin, discusso da David Petty, animatore, e Emre Switzer, artista del comparto d’illuminazione.
Nel video, inoltre, sarà possibile osservare dei progressi inediti riguardanti i campi trattati durante l’episodio.

 

 

Per cominciare David ci parla del fine delle tante animazioni implementate, dalle più semplici alle più complesse; il fine è semplice, ovvero il ricreare un ambiente quanto più immersivo possibile, così da trasmettere una sensazione di realtà al giocatore, tramite le azioni, anche le più banali, che i personaggi andranno a compiere all’interno del gioco.
Parlando dei personaggi non giocanti, il sistema non ha una direttiva per l’esecuzione di alcune animazioni esclusive nei rapporti, o eventi, richiamati dal giocatore, anzi essi potranno compiere le medesime azioni anche con altri personaggi non giocanti; in breve, il sistema prevede una caratterizzazione tale da consentire ai personaggi d’avere una determinata autonomia che non farà sentire i giocatori alienati nel mondo di gioco.
Per finire parla di un’ulteriore volontà nel creare più emot, o gesture, ma ciò dipende dalle richieste fatte dal team di design.

Emre ci parla in primo luogo del suo arrivo negli studi della CIG. Proveniente dal Subreddit di Star Citizen, Emer si è lanciato nell’impresa con la richiesta di lavoro presentata come artista dell’illuminazione all’epoca disponibile.
Nonostante la sua conoscenza basilare sull’engine, Emer ha pensato bene di integrare la sua conoscenza con uno studio dedicato durato 3 mesi.
I risultati sono visibili con il recente lavoro, da lui svolto, per l’Arc Corp e Grim Hex, mentre ne vedremo di più per Star Marine e sulle zone d’atterraggio dedicate per la 3.0, quali Hurston e Microtech.
Nella conclusione ci rivela che la distruttibilità delle luci è nei piani, ma non la si potrà attuare prima del rilascio dell’item system 2.0 che rivoluzionerà gran parte del sistema d’interazione all’interno del titolo.

 

Questo è tutto al prossimo Reverse the Verse!

 

Fonte: RSI
INN

Lascia un commento