Uno scafo per ogni lavoro

Uno scafo per ogni lavoro

Uno scafo per ogni lavoro

https://robertsspaceindustries.com/media/t3fpmn1m03ivtr/source/Hull_C_5_v002_compflat.jpg

“10-4, Hull-C Alfa Sette Sette,” la voce dell’ufficiale di controllo della stazione di Vega addetta al traffico cargo gracchiò dal mio comunicatore. “Via libera alla zona esterna. Spazio libero.” Mi fermai alla stazione di Vega per una caraffa di caffè e per quello che a malapena avrebbe potuto chiamarsi panino, per trovarmi infine incastrato in quella coda esterna nel mezzo dell’ora di punta all’accesso planetario. 45 minuti di imprecazioni a quei pilotucoli d’Aurora che chiaramente hanno appena imparato a volare, ed ero in ritardo. Il che significava che le 1,530 SCU (unità di contenimento standard) in cofani di motori in lega di titanio per Stanton erano in ritardo. Sfiorai la console e portai i motori al massimo. La spia di controllo dei motori superiori di tribordo iniziò a lampeggiare. “ATTENZIONE RICHIESTA MANUTENZIONE”. Al Diavolo, pensai mentre li portavo al 110%, non perderò il mio bonus…”

 

https://robertsspaceindustries.com/media/w3npri6ifz0zir/source/Hull_C_2_v002_compflat.jpg

 

La promessa della serie Hull

In breve, la serie di navi Hull MISC è la ragione per la quale i cargo si spostano da un luogo ad un altro. Un sistema di navi progettate intorno agli stessi principi per condividere gli stessi processi di manutenzione ed attrezzature, MISC ha creato le Hull dal modello A all’E per fornire innumerevoli opzioni per ogni tipo di mercante.https://robertsspaceindustries.com/media/m3mmvrji7axiqr/source/Hull_ALL_NC.png

Dalla Hull A a singolo equipaggio alla superdimensionata cargo Hull E , c’è uno scafo per ogni lavoro. Ogni nave include una cabina per equipaggio, una postazione di comando e un mandrino telescopico per cargo. Quando carico, il mandrino si espande per alloggiare i diversi contenitori cargo; quando scarico, il mandrino si ripiega su se stesso per una volo più maneggevole.



https://robertsspaceindustries.com/media/tpw5r365mowmar/source/Hull_A_Final.jpg
HULL A

La più piccola ed economica della serie Hull. La Hull A è ottima per coloro che vogliono dirigersi per loro conto nella galassia. La Hull A è simile alla Aurora ed alla Mustang, ma carente rispetto alla loro versatilità operazionale.
La dove le altre navi possono cedere parte della capacità di cargo per armi o potenza, la Hull A è una nave dedicata al 100% al trasporto! In aggiunta la Hull A e B sono spesso usate come traghetti orbitali.

 


https://robertsspaceindustries.com/media/07w038x1u97oir/source/HullA-Front-Elevation-Copy.jpghttps://robertsspaceindustries.com/media/0o5l4bzm2mgncr/source/Hull_A_Blueprint.jpg

 

 

 

 

 

 

 



https://robertsspaceindustries.com/media/s5gd47650nhd0r/source/Hull_A_1_v002_compflat.jpg
HULL B

La Hull B è l’opzione più spesso paragonata alla stessa freelancer della MISC. Ma la dove la Freelancer è equipaggiata per missioni di esplorazione o altri ruoli , la Hull B è dedicata al puro trasporto.
Le Hull B sono spesso usate come navi da supporto aziendale, non è raro vederne diverse sotto diversi marchi nel corso di un solo viaggio.
https://robertsspaceindustries.com/media/m791nmjqtc7qdr/source/HullB-Front-Elevation.jpg

https://robertsspaceindustries.com/media/sbiwq31piqkrsr/source/Hull_B_Blueprint.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

https://robertsspaceindustries.com/media/w54u21vkhci5vr/source/Hull_C_Final.jpg

HULL C

Spesso detta la nave più comune della galassia, l’Hull C è la più venduta tra i prodotti della gamma ed è considerata da molti come la più versatile.

Destinata ad inserirsi in quella fascia di mercato tra i più piccoli trasporti a singolo equipaggio e le navi supercargo che compongono il resto della gamma, la Hull C offre la modularità espandibile delle navi più grandi ed al contempo la manovrabilità permessa alle navi di fascia inferiore.
https://robertsspaceindustries.com/media/75sqbdri46q2sr/source/HullC-Side_elevation.jpg

https://robertsspaceindustries.com/media/3ri1e3akhuf1nr/source/Hull_C_Blueprint.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

https://robertsspaceindustries.com/media/5bsc6mtbwll0qr/source/HullC-Open-Loaded-Cargo07.jpg

https://robertsspaceindustries.com/media/isibofltrihtcr/source/HullC-Landed_closed_001.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

https://robertsspaceindustries.com/media/xyt1qu08sjmy3r/source/Hull_E_3_compflat.jpg

HULL D

Con la Hull D inizia la fascia alta della gamma, con una nave massiccia costruita su un robusto telaio. La D è abbastanza accessibile da essere gestita da organizzazioni ed aziende di medie dimensioni.

le Hull D sono spesso usate come ammiraglie di operazioni mercantili, ma la loro massa significa che devono essere accompagnate da caccia di scorta, mentre attraversano spazi non sicuri. I militari UEE utilizzano una versione modificata della Hull D come parte della loro catena logistica per il rifornimento dei soldati in prima linea.
https://robertsspaceindustries.com/media/adlly6m89wy52r/source/HullD-Front-Elevation.jpghttps://robertsspaceindustries.com/media/wox7k753a2pn6r/source/Hull_D_Blueprint.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 


 

https://robertsspaceindustries.com/media/o2h7jcwlyag2ur/source/Hull_E_4_compflat.jpg

HULL E

La nave Cargo più grande specializzata a disponibile sul mercato, l’Hull E è generalmente di proprietà di grandi aziende e gestita con un elevato grado di pianificazione.

La mancanza di manovrabilità insita in una grande nave del genere significa che chiunque abbia intenzione di operarle dovrebbe stare attento a rifornirele ed aggregarvi una scorta adeguata. Il loro potenziale di carico e modularità è senza precedenti, nessuna altra nave mette a disposizione tanto spazio per immagazzinare merci o per modifiche destinate ad altri ruoli!
https://robertsspaceindustries.com/media/x4zkfu8xtugt3r/source/HullE-Front-Elevation.jpghttps://robertsspaceindustries.com/media/qft9aqjlt2xw7r/source/Hull_E_Blueprint.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ATTENZIONE: Benchè la Hull E abbia una enorme capacità di carico sulla carta, è anche un obiettivo primario per i pirati e predoni. Le Hull E sono tipicamente su rotte commerciali sicure e gestite come beni di una flotta più grande. Inoltre equipaggiare e rendere operativa una Hull E richiederà un investimento significativo in termini di crediti: un solo carico di merci in genere ha più valore della nave stessa. In breve, l’impiego di una Hull E non è per i deboli di cuore!

 

Modularità: Opzioni su Opzioni

Il mandrino standardizzato si trova su su tutti e cinque i veicoli della serie Hull, è in grado di collegare in modo sicuro molti tipi di contenitori di carico. Queste vanno dai contenitori Store-All “Big Box” ad unità specializzate per liquidi, merci deperibili, pacchi di spedizione, bestiame ed altro. A causa della ubiquità del sistema di contenitori di carico, molti produttori hanno creato aggiunte di terze parti in grado di approfittare della struttura di questi scafi. Queste vanno da aggiornamenti supplementari per la nave (come generatori di scudi, sensori e simili) a pod di cargo “invisibili” a torrette giroscopiche ed altre armi che possono prendere il posto di alcuni contenitori su navi più grandi (con una corrispondente riduzione della capacità di carico0). Come risultato di queste “porte di espansione”, la serie Hull è una delle astronavi modulari migliori disponibili; da molti vista come piattaforma sulla quale costruire tanto quanto il suo ruolo originale di trasporto al quale era stata destinata.

Ma può atterrare?


Ogni nave della serie Hull è in grado di attraccare ed atterrare su pianeti quando in modalità retratta . In aggiunta, le Hull A e B possono atterrare anche quando a pieno carico. Le Hull C, D ed E in genere depositano il loro cargo a stazioni orbitali automatiche prima di attraccare (benchè siano anche equipaggiate per atterraggi su acqua mentre a pieno carico su mondi con gravità favorevole).

Nota: La serie Hull misura la capacità di carico in SCU o unità standard di cargo. Il valore di SCU di navi precedenti può essere determinato dividendo la capacità totale di queste per quattro. Le pagine di statistiche verranno a breve aggiornate con i dati corretti in SCU. Per maggiori informazioni sulle interazioni di Cargo date una occhiata al nostro nuovo design post relativo!

Documento di Design: Interazioni Cargo

 

Vendita Concettuale limitata

Stiamo offrendo queste navi in vendita per aiutare lo sviluppo del gioco Star Citizen. Tutte queste navi saranno disponibili per crediti nel gioco finito, e non sono necessarie per iniziare a giocare. Inoltre, tutti gli elementi decorativi saranno comunque disponibili per l’acquisto anche successivamente. L’obiettivo è quello di creare navi aggiuntive disponibili che daranno ai giocatori un’esperienza differente, piuttosto che un vantaggio particolare quando l’universo persistente verrà rilasciato.

La serie Hull viene offerta per la prima volta come una vendita concettuale limitata. Ciò significa che la progettazione di queste navi soddisfa i requisiti richiesti, ma che non è ancora pronta ad essere nel vostro Hangar o in Arena Commander. La vendita comprende una assicurazione a vita sullo scafo della nave e un paio di elementi decorativi per l’ Hangar. Una patch futura aggiungerà un poster Hull e poi una volta che i modelli verranno rifiniti si avrà anche un modello mini nave Hull! Ognuna delle cinque navi avrà un proprio modello e poster. In futuro, il prezzo della nave aumenterà e l’offerta non includerà l’asicurazione a vita o tali extra.

Se volete aggiungerene una alla vostra flotta, saranno disponibili nel negozio, nella sezione pledge (clicca qui) fino a Lunedi 4 maggio. È inoltre possibile visualizzare un dettaglio della nave nella Panoramica tecnologica della stessa pagina relativa.

 

Articolo originale

Traduzione a cura di: Prometheus

Lascia un commento