Star Citizen, AtV: gli update di Squadron 42, lo scanning dell’alpha 3.2 e l’Aegis Eclipse

Star Citizen, AtV: gli update di Squadron 42, lo scanning dell’alpha 3.2 e l’Aegis Eclipse

È la volta dell’aggiornamento mensile riguardante Squadron 42: la campagna a giocatore singolo di Star Citizen che condivide sia l’universo di gioco che alcune feature.

Tra i vari progressi sullo sviluppo sono stati mostrati quelli a riguardo del rinnovato rinculo delle armi da fuoco, decisamente più marcato nelle lunghe raffiche rispetto al passato e la prima pianificazione verso la realizzazione del sistema Orion, insieme all’evoluzione della tecnologia di gioco votata alla creazione delle nebulose, solo per citarne alcuni. Sebbene la parte più interessante sia sull’IA dei nemici votati al combattimento FPS, dove reclute inesperte e lestofanti alle prime armi mostrano nelle proprie animazioni esitazione e paura, completamente all’opposto degli NPC con addestramento militare dai movimenti più decisi ed efficaci (minuto 4.15).

Il tema trattato in questo numero della rubrica Around the Verse, a cura di Cloud Imperium Games, si è poi spostato sullo scanning. Ovvero la possibilità da parte del giocatore di scannerizzare una determinata area nei dintorni della propria nave, la quale potrà captare in base a certi fattori (come distanza ed emissioni) determinati oggetti ad ampio raggio, per poi emettere un’onda radar più precisa per conoscere maggiori dettagli dell’oggetto captato come modello della nave, stato dei danni, emissioni, e via via, membri dell’equipaggio, merci e cargo trasportare: non di certo un’azione amichevole nei confronti di un altro cittadino delle stelle.

Tuttavia nell’imminente alpha 3.2 di Star Citizen lo scanning riguarderà solo l’individuazione dei materiali per la raccolta e il mining. La Prospector sarà infatti l’unica nave della 3.2 a possedere tale abilità, la quale “si espanderà in seguito a tutte le altre navi non solo per individuare minerali”.

Per chiudere in bellezza è stata mostrata la minacciosa Eclipse: il bombardiere stealth di casa Aegis votato all’esplosiva tattica “toccata e fuga” e alla distruzione della capital ship nemiche con i propri torpedo S9. Questi, hanno illustrato gli sviluppatori, saranno alloggiati in una particolare area di lancio sotto la nave che permetterà al giocatore di ruotare i tre torpedo scegliendo quale lanciare per primo contro il malcapitato bersaglio, in quanto esisteranno diversi tipi di testate.

La Aegis Eclipse non ha nessun tipo di slot per inserire armi offensive, affidandosi completamente alla propria velocità e capacità stealth per sfuggire agli avversari (e utili anche nelle ricognizioni), sebbene una scorta in territorio nemico sia quasi d’obbligo. Oppure l’alternativa sarebbe trasportarla comodamente in zona di guerra nella stiva della Idris per lanciarla in battaglia nel momento più opportuno.

Quest’ultima nave insieme all’Anvil Hurricane, il rinnovamento della serie Avenger e il Vanduul Blade si trovano nella “final prep phase” e quasi in dirittura d’arrivo per il “flight ready” e le mani dei fan. La Origin 600i si posiziona un pelo indietro nella “final art review”. Ma stando a quando detto dal community manager arriverà per tempo alla pubblicazione dell’alpha 3.2 di Star Citizen.

È tutto, buon weekend dalla redazione di StarCitizen.it…

…and we’ll see you Around the ‘Verse!

 

Lascia un commento