Star Citizen, AtV: la mastodontica Crusader Industries Hercules Starlifter e lo ship shape del mese di maggio

Star Citizen, AtV: la mastodontica Crusader Industries Hercules Starlifter e lo ship shape del mese di maggio

L’attrattiva più grande in questo appuntamento con la rubrica Around the Verse di Star Citizen è molto probabilmente legato alla presentazione della nuova Crusader Industries Hercules Starlifter, ma prima di conoscere i dettagli insieme ai progressi sullo sviluppo di altri astronavi targate Cloud Imperium Games, vanno spese alcune parole sull’aggiornamento della roadmap dell’alpha 3.2.

Il senior producer Recky Jutley ha presentato quindi i progressi sugli aspetti di gioco che si vedranno nel prossimo corposo update di Star Citizen, previsto per fine luglio, tra i nuovi kiosk dedicati all’acquisto di componenti di navi ed equipaggiamenti non esposti nel negozio, al primo concept dedicato allo scanning con il radar e ai primi risultati concreti dell’applicazione della tecnologia procedurale per il rapido posizionamento di interni e anche piccoli oggetti, fino agli ambienti interni della Hammerhead, gli escape pod della Origin 600i (con tanto di animazioni attualmente in sviluppo) e il “final art stage” della Mustang Alpha, solo per citarne alcuni.

Ma come anticipato il mastodontico Stralifter di casa Crusader Industries l’ha fatta da padrone in questo AtV con le proprie tre varianti e i primi dettagli su quale ruolo potrà ricoprire nel ‘Verse di Star Citizen. E a proposito di varianti lo Starlifter si presenterà all’acquisto il prossimo 11 maggio con il trasporto militare di 200 uomini e 2 carri armati nella versione M2 Millspec, con un gargantuesco cargo per le merci in quella C10U Civilian Cargo e con tutto quello che si può desiderare in potenza distruttiva nella variante A2 Hercules Gunship.

Ovviamente per dimensioni e stazza, che dovranno ancora essere svelate nel dettaglio, lo Starlifter Hercules non è di certo votato al dog fighting, ma piuttosto “nel far sbarcare ovunque si voglia un piccolo esercito o trasportare con la massima sicurezza molteplici merci”; la due varianti cargo saranno dotate di rampe nel retro e sotto il cockpit dell’astronave, di quartieri abitativi posizionati nella parte alta della astronave, armi S4 e 4 torrette manuali e remote su cui montarle. La gunship dovrebbe avere più missili, oltre che bombe e altre torrette.

Per completare il quadro, l’Around the Verse si è poi spostato nell’elencare i progressi sulle varie navi attualmente in sviluppo presso gli studio di Cloud Imperium Games, partendo dalla serie 300 di Origin in fase “design review” e la neo presentata 100 in “concept completed”, la Orion ferma in attesa di attenzione da parte degli sviluppatori e la Crucible in “grey box”.

Inoltre la Constellation Phoenix si trova in “grey box final approval”, la Carrack che vedrà nei prossimi mesi l’arrivo di un piccolo team di sviluppatori per iniziarne la creazione, Mustang, Blade, Eclispe e Hurricane in “final art phase”, e proprio su quest’ultima sono stati dedicati una decina di minuti tra difficoltà e ispirazioni per la creazione del concept insieme a inediti spezzoni di gameplay e l’inedito sguardo al cockpit dal minuto 27.57.

È tutto, buon weekend dal vostro redattore Matteum Primo e da tutta la redazione di StarCitizen.it…

…and we’ll see you Around the ‘Verse!

 

 

2 thoughts on “Star Citizen, AtV: la mastodontica Crusader Industries Hercules Starlifter e lo ship shape del mese di maggio

Lascia un commento