Star Citizen, AtV: un corposo sguardo ai derelict ship

Star Citizen, AtV: un corposo sguardo ai derelict ship

All’interno dell’alpha 3.0 di Star Citizen i relitti delle navi, o “derelict ship”, saranno più di un semplice elemento dello scenario. Su questo argomento si sono soffermati alcuni dei membri di Cloud Imperium Games in occasione del più recente numero del settimanale Around the Verse, il quale è stato caratterizzato anche dagli aggiornamenti sui progressi di gioco provenienti dallo studio con sede a Los Angeles.

Su questi ultimi ci soffermeremo in seguito; intanto è interessante farvi fin da subito notare che Nathan Dearsley, vehicle art director, ha espressamente dichiarato che tutte le navi di gioco saranno d’ora in poi caratterizzate dal proprio “modello relitto”. Questo farà parte del processo di sviluppo, o per meglio dire “pipeline”, di un’astronave di Star Citizen: partendo dal concept, passando per il “white e grey box”, fino da arrivare alla produzione, texture, alla creazione dei danni e infine al modello relitto in sé.

Ogni nave potrà quindi essere trovata a vagare per lo spazio, oppure sepolta da cumuli di sabbia, o ancora utilizzata come rifugio, come si è potuto largamente vedere nel sottostante video dell’AtV, e una di queste in particolare, ha anticipato Daersley, “non sarà grande, ma colossale e potrà essere trovata in una delle lune di Crusader. Voi potrete vedere solo un manciata di texture dallo spazio, ma sarà massiva; buona fortuna nella vostra ricerca” (che sia il relitto di una Javelin o Reclaimer?).

A questi ormai semplici pezzi di ferraglia saranno poi collegate eventuali missioni di gioco, e in questo caso il team ha cercato di curare al massimo il realismo, andando a studiare gli schianti, come i pezzi delle navi sarebbe stati sparsi a causa dell’incidente, il perché tutto ciò è accaduto e poi andando ad applicando la formula “più grande il rischio, maggiore è la ricompensa”.

Il gameplay di Star Citizen sarà quindi arricchito dai derelict ship, e rimanendo su questo filone Eric Kieron Davis ha illustrato i progressi conseguiti, nonché i consueti test svolti del QA team, dallo studio di CIG a Los Angeles.

“Come avrete potuto leggere nel rapporto mensile dello sviluppo abbiamo raggiunto il nostro secondo obbiettivo interno riguardanti i pre-evocati per l’alpha 3.0”, ha esordito Davis, aggiungendo che questo traguardo permetterà ai dev di comprendere in maniera più ampia come lavoreranno insieme tutte le feature che andranno a comporre la 3.0 di Star Citizen.

Scendendo brevemente nel dettaglio, si è parlato del completamento del “persistent data manager”, a sua volta legato al sistema di missioni, reputazione e parcheggio: “se metterete una Nox all’interno della stiva di una Cutlass quella rimarrà lì se andrete offline”, ha svelato Eric Kieron Davis.
Si sono visti i progressi legati allo stoccaggio e vendita di merci presenti nel proprio cargo, al sistema che regolerà la gravità dei pianeti, all’evoluzione dei carrelli delle navi, a nuovi outfit per gli NPC e il rivisitato stile del MobiGlass 2. Oltre che per quanto riguarda i primi passi verso la creazione della fisica dei liquidi, e un breve sguardo al modello “white box” della Anvil Hurricane.

È tutto, grazie per averci dedicato il vostro tempo e…

…We’ll see you Around the ‘Verse!

 

12 thoughts on “Star Citizen, AtV: un corposo sguardo ai derelict ship

  1. Un aggiornamento sui relitti delle navi???? Ma sti……..?????

    Vabbè dai in piena estate non si può prendere roba seria

    Beh siccome non sono solo elementi decorativi, ma perte dell'economia in gioco, io non storcerei tanto il naso 🙂

  2. Dagli un'occhiata. Poi non riderai… Sorriderai! 😀

    mah, guarda mi sono appena visto l'atv , beh per quanto mi riguarda l'argomento in questione non nutro e non vedo nulla di interessante (parere mio),oltre che il 90% di quello che hanno fatto vedere riguardo ai relitti l'ho visto un anno fa al Citizencon (sto video l'hanno consumato a forza di farcelo vedere). Vedremo la prossima settimana  😉

  3. Al di là di tutto, a me sembra che stiano facendo di tutto per non rendere banali anche le cose più banali.

    Relitti: non saranno semplici elementi scenografici, ma potranno essere esplorabili, addirittura alcuni saranno trasformati in rifugi.

    I 3 personaggi introdotti riguardo i recuperi? sono veramente ben fatti. La cura che ci stanno mettendo nelle animazioni…

    Insomma, anche se qualcosa potrebbe sembrare banale, con CIG mi soffermerei un attimo ad analizzarla. Potrebbe riservare delle sorprese.

  4. Ok cercherò di essere più incisivo con i prossimi titoli, tipo: "Star Citizen, AtV: il ruolo e le potenzialità dei derelict ship". 🙂

    ma no figurati Matteum , non era riferito al tuo titolo, mi ha fatto ridere perché la cig co ste cazzatelle probabilmente cerca di far leva sui fan più accaniti , a me dei relitti o dei cessi sulle navi non importa una mazza e come me ce ne sono tanti, ma tranquillo non era per il titolo che hai messo:ok:

  5. ma no figurati Matteum , non era riferito al tuo titolo, mi ha fatto ridere perché la cig co ste cazzatelle probabilmente cerca di far leva sui fan più accaniti , a me dei relitti o dei cessi sulle navi non importa una mazza e come me ce ne sono tanti, ma tranquillo non era per il titolo che hai messo:ok:

    Non ti capisco. Potrei darti ragione sui cessi, ma i relitti faranno parte dell'avventura. Saranno fonte di reddito per chi avrà scelto una carriera di Esploratore o di Recupero. Non vedo perchè trattarle come cose di poco conto. O meglio, posso capire che tu abbia altri interessi, ma non sono "cazzatelle" per chi è orientato ad un certo tipo di carriera. E non centra un accidente essere "fan accanito".

    Io ho paura certe volte che SC sia visto più come un simulatore di combattimenti spaziali, e non come un simulatore spaziale di largo respiro, con molteplici possibilità di carriera…

  6. ma no figurati Matteum , non era riferito al tuo titolo, mi ha fatto ridere perché la cig co ste cazzatelle probabilmente cerca di far leva sui fan più accaniti , a me dei relitti o dei cessi sulle navi non importa una mazza e come me ce ne sono tanti, ma tranquillo non era per il titolo che hai messo:ok:

    Capisco. 🙂

  7. A me è piaciuta parecchio la puntata (sono un esploratore), anche il report prima è stato molto interessante!

    Non schifate i cessi, saranno piuttosto importanti ingame!

    Quello che mi chiedo è: per chi ha una nave senza cesso… sarà possibile pisciare su un albero una volta atterrato???

Lascia un commento