Star Citizen, AtV: a un passo dagli Evocati, gli usable e le interazioni di gioco

Star Citizen, AtV: a un passo dagli Evocati, gli usable e le interazioni di gioco

Vista l’importanza degli Evocati e gli sempre più scalpitanti fan che non vedono l’ora di essere chiamati almeno per testare l’alpha 3.0 di Star Citizen, in questo articolo anteporremo Burndown all’analisi di quanto detto a riguardo dell’argomento principale trattato in questo numero di Around the Verse, ovvero gli “usable e le interazioni di gioco”.

Le vicende della settimana appena trascorsa hanno visto i vertici e non solo di Cloud Imperium Games toccare per la prima volta la soglia di zero bug per il via alla pubblicazione della 3.0 per i test degli Evocati. Il tutto nella giornata di mercoledì 27 settembre, dopo aver corretto UI impazzite, object container sfasati e diversi problemi legati ai crash di gioco lato server e client, nonché uno sbilanciamento tra questi due che causava un quanto mai buffo ma costante slow motion.

Il team aveva lavorato sodo inviato la nuova build con tutte le correzioni sopracitate al QA team con sede ad Austin, appena dopo la chiusura dello studio nel Regno Unito, erano tuttavia arrivate da oltre oceano nuove segnalazioni di problemi all’interno della build appena inviata. “In qualche modo il sistema”, ha spiegato l’associate producer Matthew Webster, “non riconosceva nessuno dei cambiamenti all’interno del nostro persistent data chace. Nei negozi di gioco non erano presenti oggetti da acquistare e nonostante l’aggiornamento delle chace il sistema rimaneva in generale instabile”.
Come era presumibile poco prima della registrazione dell’episodio di Burndawn (nella giornata di ieri) Chris Roberts ha frenato il tutto durante una breve riunione, dichiarando che era meglio prendersi più tempo in modo da offrire un’adeguata esperienza di gioco ai fan, “i quali devono essere emozionati del fatto di scaricare la 3.0 e non vedersi ogni volta buttati fuori nel desktop per via dei crash”.

Riassumendo, vi sono attualmente 5 bug che bloccano il via al test alpha 3.0 degli Evocati.

L’argomento principale di questo AtV è stato, come anticipato, gli “usable”, cioè tutte quelle interazione legate a “oggetti di gioco” che NPC e giocatori potranno svolgere all’interno dell’universo di Star Citizen: dal sedersi al bar bevendo un drink, passando per lo spostamento di un missile, fino all’hacking di un portatile (come già accade in Star Marine).

Gregoire Andiverd, system design, affiancato dal lead FPS programmer Jens Lind ha illustrato i retroscena dietro a questa tecnologia che ha preso piede per la prima volta dopo lo scorso CitizenCon, partendo da semplici contesti e animazioni: “il processo di sviluppo degli usable potrebbe essere paragonato all’insegnare qualcosa a un neonato. L’IA chiede qual è l’utilizzo specifico di quella determinata sedia, deve capire che può sedersi e una volta fatto ciò deve prendere ‘coscienza del fatto’ che c’è un bicchiere sul tavolino di fronte alla sedia e che può usarlo per bere”.

Il primo, vero e proprio “usable” visto dai giocatori è stato quello legato all’interazione con il laptop di Star Marine; il processo di sviluppo è poi proseguito anche grazie all’aggiunta di altri esperti nelle animazioni e programmazione provenienti dai vari studi di CIG sparsi per il mondo, fino ad arrivare a una delle prove decisive che riguardava prendere un pezzetto dell’Idris, ispezionarlo e rimetterlo al proprio posto, oppure spostarlo da un’altra parte.
“In quel caso ci siamo resi conto per la prima volta che il sistema ideato fino ad allora non era pronto per supportare tali richieste”, ha svelato Andiverd, continuando: “avevamo bisogno di un sistema ‘request based’, ovvero basato sulla richiesta, che sarebbe stato in grado di calcolarne delle eventuali, catalogarle, per poi dare una risposta adeguata e l’abbiamo fatto”.

L’idea in generale degli usable è quella di snellire il lavoro e renderlo celere per una mole di contenuti enorme come quella che si prospetta nel complesso universo di Star Citizen, avendo al contempo interazioni e animazioni il più possibile naturali. Per questo i dev, invece di intervenire in ogni singola animazioni, hanno creato un sistema scalabile (ma ancora da perfezionare) che permette all’IA di scegliere tra un gruppo di animazioni quella più adatta alla situazione in base a velocità e direzione, andando di conseguenza ad intervenire manualmente in piccolezze e dando la possibilità ai giocatori e NPC di interagire anche se non perfettamente allineati con l’oggetto in questione.

“Le componenti usable posso essere definite come il collante tra quello che puoi fare e quello che accade dopo che lo hai fatto”, ha inoltre spiegato Jens Lind. Il quale ha poi svelato una curiosità sulla possibilità di distruggere gli usable, prendendo l’esempio di rovesciare un bicchiere di acqua su un laptop e quindi precludere la possibilità di hacking da parte di un altro giocatore: “penso che il ‘codice di distruzione’ potrebbe essere installato con il sistema Item 2.0, il quale farà parte di un altro tassello di quest’ultimo”.

Infine lo stesso Chris Roberts ha voluto aggiungere che il sistema degli usable “dovrà essere il più possibile solido e il team deve ancora integrare delle funzionalità in modo da poter interagire con una grande varietà di oggetti e luoghi”.

È tutto buon weekend…

…We’ll see you Around the ‘Verse!

 

4 thoughts on “Star Citizen, AtV: a un passo dagli Evocati, gli usable e le interazioni di gioco

  1. Qualcuno si rende conto che le IA e le animazioni che stanno facendo vedere sono quelle di SQ42, oltre che di SC?!?

    😮

    Si, e mi rendo anche conto che è un anno sano che fanno vedere gente che si siede con vassoi a tipo tutti gli ATV

    …. Star Citizen the best damn fast food simulator!

  2. Bhe l'idea di poter distruggere gli usable in modo creativo mi affascina… L'item 2.0 permette di fare cose assurde nel cryengine!

    Ma poi mi ricordo che stiamo ancora aspettando la 3.0 e sale il panico

    Inviato dal mio A0001 utilizzando Tapatalk

  3. Da spammare sui social con il logo:

    Primo #streaming di #StarCitizenIT il 5 ottobre alle 21.30! #StarCitizen fans vi aspettiamo!!!

    Giovedì 5 Ottobre inizia il G-LOC SHOW! Partecipate anche voi al primo podcast di StarCitizen.it dove saremo tutti protagonisti! Ti aspettiamo sul canale twitch https://go.twitch.tv/starcitizenit per news, pettegolezzi, curiositá e altro ancora questo giovedì ore 21.30. Non mancate!

    Iscrivitevi al forum di StarCitizen.it e continuate a seguirci per maggiori dettagli e rimanere aggiornati!!!

    Inviato dal mio A0001 utilizzando Tapatalk

Lascia un commento